Corso di informatica e tecnologia assistiva per la disabilità visiva

  • 07 Mar 2019
  • Posted by stefano.baglioni
  • 0 Commenti

Distretto 2090   Conferenza dei presidenti dei Rotary Club delle Marche

Anche la 16^ edizione dei corsi di informatica è stata un successo !

Si è conclusa con successo la  16^ edizione del corso di formazione e tecnologia assistiva per la disabilità visiva, grazie alle preziose risorse tecniche e umane messe a disposizione dalla Conferenza dei Presidenti dei Rotary Club delle Marche, in collaborazione con UICI e I.RI.FOR. Marche, con Universal Access e Medstore. Anche questa tornata ha visto un folto numero di iscritti, 67, provenienti dalle Marche e anche da altre parti d’Italia. Il percorso di formazione si è svolto presso i locali dell’Istituto Einstein – Nebbia di Loreto, nei giorni 2 e 3 Marzo . Nei due giorni di formazione, gli utenti sono stati suddivisi a seconda del loro background di conoscenze e degli obiettivi da raggiungere in base al grado di disabilità per favorire al massimo l’integrazione con le tecnologie assistive. Nel dettaglio, è stata proposta, dietro specifica richiesta e dopo un colloquio telefonico conoscitivo delle specifiche esigenze, un’attività informativa di base per gli utenti bambini ed adulti ciechi e ipovedenti che si avvicinano per la prima volta al mondo dell’informatica.

 I corsi sono stati articolati su ben 10 proposte formative: quella importantissima rivolta ai bambini, quella per agli insegnanti di sostegno oltre quelle per gli adulti  con diversi livelli di conoscenza dell’utilizzo di apparecchiature informatiche, in ambienti Windows, MacOs e Mac con voice over e zoom e con l’utilizzo di applicazioni finalizzate a particolari attività. I docenti, alcuni marchigiani ed altri da provenienti da diverse parti d’Italia sono specificamente formati,  anche loro ipo o non vedenti per poter comunicare nel migliore dei modi, forti della propria esperienza personale e professionale. Inoltre sono stati proposti laboratori pratici per utenti con disabilità visiva che desidervaano approfondire determinate tematiche e una sessione dedicata alla scuola con un percorso formativo rivolto ad insegnanti, assistenti e genitori.

Per la prima volta, in via sperimentale ma con entusiastici consensi, è stato organizzato anche un workshop specifico per gli addetti all’assistenza dei software ed hardware per formarli su come approcciare utenti con disabilità visiva. Una sessione è stata dedicata alla presentazione delle ultime novità tecnologiche per la disabilità visiva. Uno spazio con domande e risposte circa gli aggiornamenti della tecnologia assistiva e non e per informarsi sulle potenzialità che questa offre in campo scolastico, lavorativo, ludico e nella vita quotidiana analizzando le differenze tra gli ausili vocali disponibili sul mercato, quali Siri, Google, Assistant, Alexa ed altri.

Gli organizzatori dei Corsi, anche quest’anno si sono impegnati nel proporre le ultime novità del mondo dell’informatica assistiva, proprio per poter dare sempre qualcosa di nuovo e di inedito, aggiornando gli utenti su quanto di più recente si trova sul mercato e che possa essere di qualche utilità per la disabilità visiva.

In particolare, quest’anno, oltre ai tradizionale percorsi formativi, si è esplorato il mondo Social con un giusto percorso per divertirsi ma anche per acquisire le competenze necessarie per districarsi nel variegato mondo dei social e degli audio games, in sicurezza e tranquillità. E’ stato approfondito il programma LAMDA, per la matematica, ed è stata presentata la piattaforma Smart Home, per una casa intelligente volta al risparmio energetico e per il controllo e la gestione di tutte le attività domestiche e lavorative.

La ‘due giorni’ informatica si è conclusa con la consegna degli attestati di frequenza, i saluti ed i complimenti del Governatore Gabrio Filonzi e del Presidente della Conferenza Massimo Fonti che hanno ringraziato tutti i partecipanti per la rinnovata fiducia data al Rotary, l’UICI e l’IRIFOR per il supporto, la Apple Edu Med Computer per alcuni supporti informatici messi a disposizione dei corsisti e la Universal Access di Bologna che ha inviato i suoi  migliori istruttori e docenti, evidenziando come tutti hanno dato un prezioso contributo per la riuscita dell’iniziativa, dandosi appuntamento al prossimo anno con una nuova edizione volta a continuare e migliorare il percorso formativo che da 16 anni ci vede in prima linea accanto ai disabili sia con i corsi di informatica che con il Campus Marche.